Fortitudo e Virtus entrambe in trasferta e all’esordio su Sky


La Fortitudo a Jesi finalmente al completo. Virtus in trasferta a Udine, probabilmente senza Ndoja

di  Luca  Corbelli

Il nuovo acquisto della Fortitudo, Matja Nikolic, è il tipico "giocatore di sistema"

Curiosità per l’esordio del nuovo acquisto della Fortitudo Mitja Nikolic

Partiamo dalla Fortitudo che gioca oggi nell’anticipo televisivo in quel di Jesi alle ore 18.45 in diretta su Sky. I biancoblù si trovano ad affrontare una squadra che, partita benissimo con tre vittorie in fila prima a Mantova e poi in casa con Recanati e Imola, è poi incappata in altrettante tre sconfitte, ad opera di Chieti in trasferta; Treviso in casa e nuovamente in trasferta a Piacenza. Jesi in classifica ha gli stessi punti della Fortitudo ed ha in quattro giocatori, sostanzialmente, la parte realizzativa: la premiata ditta Davis & Bowers, che viaggia a 41 punti di media a partita, Benevelli con 12 e Maganza con 11.5 punti. Ovviamente la squadra di casa fa della sua coppia Usa le principali scelte offensive. La Fortitudo che, come Jesi, ha sei punti in classifica frutto di tre vinte e tre perse, sinceramente è ancora lontana da essere quella squadra dichiarata dal proprio allenatore come la favorita per la vittoria del campionato, ovviamente molta curiosità nell’esordio di Nikolic, che sostituisce il tagliato Roberts. Fortitudo che si trova alla seconda partita in trasferta dopo quella con Mantova, i tifosi sperano di ricevere da questa trasferta migliori indicazioni, sopratutto a livello di continuità e compattezza dalla propria squadra.

Ancora assente per infortunio Klaudio Ndoja

Ancora assente per infortunio Klaudio Ndoja

La Virtus come la Fortitudo esordirà nel primo fine settimana di dirette Sky in quel di Udine (che gioca a Cividale del friuli) alle ore 19.30 di domenica sera. La partita mostra senza dubbio un aspetto importante: due ex giocatori della Virtus storica, quella della prima e unica retrocessione in A2, come Ray e Cuccarolo, unita a quella del coach Lardo. Udine, che avrà dalla sua un tutto esaurito, arriva a questa sfida con gli stessi punti dei bianconeri: sei, frutto di tre vittorie, Chieti e Recanati in casa e Piacenza in trasferta. L’APU ha inserito nel blocco che ha ottenuto la promozione dalla Dnb quattro giocatori nuovi: i due stranieri Okoye e Ray, Cuccarolo e Traini. La Virtus arriva a questa partita con la solita incognita di Ndoja (comincia a diventare un caso ?) ma sopratutto con tre sconfitte consecutive che probabilmente hanno messo nella testa dei ragazzi di Ramagli diverse insicurezze. Partita non semplice per la Virtus perché dovrà riscattarsi e riprendere il proprio cammino, ma anche fare i conti con Allan Ray, che a mio avviso avrà voglia di mettersi in luce e dimostrare alla sua ex società che è ancora un giocatore in grado di decidere le partite, sopratutto in questa A2. Inoltre questa Udine non sembra essere l’avversario più comodo, visto anche il carico di tensione e aspettativa generato in città proprio per questa sfida.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *