Legion fa sognare i tifosi Fortitudo, Ndoja è il cruccio della Virtus


Dubbio Ndoja e speranza Legion ma ora un playmaker per la Virtus e un pivot per la Fortitudo sarebbero utili

– di Luca Corbelli –

Ancora assente per infortunio Klaudio Ndoja

Stagione a rischio per Klaudio Ndoja

Oggi vorrei focalizzare due situazioni, Klaudio Ndoja e il mercato delle due squadre. Ndoja si è recato a Torino per un consulto con uno specialista della caviglia. Personalmente credo che il campionato del giocatore sia seriamente compromesso visto che, se si operasse, i tempi previsti di recupero sarebbero intorno ai due mesi quindi si arriverebbe tranquillamente a marzo e poi sarebbe da contare anche il tempo che occorre per tornare ad essere un atleta. Il rientro verosimile per l’inizio dei play-off non ti lascia il tempo per assimilare nulla ed avvicinarti alla forma fisica piano piano perchè, giocando ogni due giorni (un ritmo per il quale la forma fisica è predominante sul risultato, spesso vince chi sta meglio su quel piano), recuperare da un intervento o un infortunio mi pare una cosa complicata. La faccenda mi richiama alla mente la situazione vissuta lo scorso anno con Ray, non sembra molto simile?

Charles Legion sta per firmare con la Fortitudo

Charles Legion sta per firmare con la Fortitudo

Per quanto riguarda il mercato delle due squadre, pare oramai in dirittura d’arrivo in Fortitudo Alex Charles Legion, come già annunciato dal sottoscritto il 28 dicembre. Il giocatore, per me un finalizzatore perfetto per questa Fortitudo, è un classe ’88 ed è alto 1,96 (per una guardia niente male). Viaggia a cifre ragguardevoli nel Girone Ovest: terzo per minuti giocati, quasi 36 a partita (in Fortitudo credo scenderanno), terzo per punti segnati (19,6 a partita), secondo nelle palle recuperate (quasi due a partita), primo per minuti giocati e punti segnati (314), secondo nelle palle recuperate. Tira da 2 punti con il 55% e da 3 punti con il 42%, non è un grande tiratore di tiri liberi (78%) ma sopratutto in rapporto ai minuti giocati e alla pericolosità generale tira pochi tiri liberi: 45 in 16 partite pari a 2,8 a partita. Ritengo che con l’arrivo di una guardia Usa sia superfluo l’arrivo di altro piccolo come Bushati. Piuttosto sapete tutti come la penso su Knox, quindi non ha senso ribadirlo, tanto ci sarà chi procede in direzione ostinata e contraria.

Per quanto riguarda la Virtus che, a mio avviso, con la vittoria a Piacenza ha seriamente ipotecato una delle due prime posizioni nella griglia play-off al termine dalla stagione regolare, ho già detto più volte che servirebbe un play esperto (Bulleri-Cavaliero) che sollevi Spissu da responsabilità di regia e non appesantisca le responsabilità di Penna con il rischio di bruciarne la crescita, ma, vista la situazione Ndoja, credo che la priorità sia trovare immediatamente  un giocatore da poter inserire nelle rotazioni. Baldassarre in uscita da Scafati e Bruttini poco contento del minutaggio a Brescia potrebbero essere giocatori appetibili, ma anche Nicevic di Capo d’Orlando. A ore lo staff potrebbe prendere una decisione.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *