Nasce “Not in my house”, il torneo che trasforma Bologna nella NBA


Presentato l’innovativo progetto “Not in my house”, un torneo di basket playground 4 contro 4 tra le franchigie della città

– di Marco Vigarani –

I protagonisti della presentazione del torneo “Not in my house”

Un’idea nuova che promette di rivoluzionare l’estate del basket bolognese e ridare vita al sogno di Basket City. Sotto le Due Torri non si vive di solo derby ma di una quotidianità che ha sempre fatto della palla a spicchi una seria avversaria del pallone da calcio ed ora la “guerra” tra quartieri ha trovato finalmente uno sfogo ufficiale. È stato infatti presentato presso Palazzo Malvezzi il nuovo torneo “Not in my house” che si svolgerà tra giugno e luglio coinvolgendo non solo la città ma anche alcune aree della provincia trasformando il nostro territorio in una piccola NBA.

Aperto a tutti i cestisti over 16 di qualsiasi livello, questo torneo prevede sfide di basket 4 contro 4 su metà campo nei campetti di Bologna e quattro comuni confinanti individuati come aree geografiche precise: “Bologna Nord” rappresentata da Castel Maggiore, “Bologna Sud” da Casalecchio di Reno, “Bologna Ovest” da Anzola Emilia e “Bologna Est” da Castenaso. L’idea innovativa è quella di competere per difendere i colori della propria area geografica di appartenenza portandola alla vittoria nella finale che si disputerà in Piazza 8 Agosto. Una vera e propria battaglia sportiva tra franchigie per la supremazia cittadina con la possibilità di utilizzare anche strumenti innovativi come il draft per tesserare (in numero limitato) anche amici che appartengono ad altre aree geografiche o nati all’estero. Il progetto prevede l’iscrizione di 80 squadre divise in cinque gironi con formazioni da sei atleti ciascuna (quattro più due cambi) e pertanto porterà sui campetti di Bologna e provincia circa 500 appassionati di basket.

Alla presenza di rappresentanti delle amministrazioni dei cinque comuni coinvolti, Nicola Venturi e Thomas Hmidani, i due giovani ideatori del progetto “Not in my house” hanno illustrato le linee guida di questa bella novità che ha trovato il supporto tecnico di FIP Emilia-Romagna e CSI Bologna oltre alla preziosa collaborazione sportiva di Fortitudo e Virtus. Le iscrizioni sono già aperte senza limiti massimi di età all’indirizzo info@notinmyhouse.it oppure tramite i canali social e nei prossimi giorni sul sito dedicato. La quota (compresa entro i 40€ a testa) comprenderà il kit gara completo dell’evento in versione double face con i colori della propria franchigia e l’assicurazione per tutte le partite del torneo che si svolgeranno tra il 12 giugno ed il 19 luglio in orario serale dal lunedì al giovedì.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *