Ranuzzi, Antonutti e Bruttini per la V, Legion e Amoroso per la F


I nomi “caldi” del mercato di Virtus e Fortitudo

di Luca Corbelli

Quando si parla di mercato si rischia sempre di fare la figura del mago Otelma, quindi proverò a dare una ampia visione di quelli che sono i rumors. Partiamo da Brescia in LegaA che vorrebbe prendere Fall da Torino per rinforzare la propria rosa e alimentare le ambizioni di un club in ascesa che presto avrà anche un nuovo palsport a (sorgerà sulle ceneri del vecchio impianto nel quale disputò i campionati di serie A targata Pinti Inox).
Da Brescia in uscita quindi Bruttini appetito da Mantova e dalla Virtus. Con Mantova esisteva già un quasi accordo ma Candussi in un primo momento aveva rifiutato il trasferimento a Torino perche vedrebbe sensibilmente ridotto il proprio minutaggio ( come dargli torto… ); ciò aveva praticamente rallentato la trattativa nella quale pare essersi inserita la Virtus.
Per Candussi (’94) si sono aperte 2 strade, Forlì e Imola. La prima che necessita di migliorare la propria rosa, la seconda che deve far fronte all’infortunio di Borra che ha praticamente chiuso anzitempo la propria stagione.
In extremis pare che il giocatore abbia accettato il trasferimento a Torino, liberando quindi Bruttini verso Mantova.

Baldassarre fuori rosa a Scafati è destinato a Reggio Calabria dove andrebbe a infoltire una rosa in evoluzione; esisterebbe poi la possibilità di uno scambio con Scafati del lungo giovane Lupusor.

Alex Legion, classe '88 in forza alla Viola Reggio Calabria, nel mirino della Fortitudo Bologna

Alex Legion, classe ’88 in forza alla Viola Reggio Calabria, nel mirino della Fortitudo Bologna

Da Reggio Calabria giungono anche altre informazioni, pare vicinissimo l’arrivo di Laganà in uscita da Cantù, sembra imminente l’uscita di Legion in direzione Fortitudo e sembra essersi raffreddata la pista Hawkins in quanto i 4 anni di assenza da partite ufficiali hanno lasciato il segno, in alternativa pare essere probabile l’arrivo di Voskuil visto a Roma lo scorso anno, giocatore dalle grandi possibilità. Reggio cambierebbe sostanzialmente pelle per rinverdire ambizioni di un pubblico caldo e competente e di una Società ambiziosa.
Poi ci sono due nomi “caldi”  per la Virtus, Ranuzzi e Antonutti. Il primo reduce da un’ ottima annata a Siena con coach Ramagli e uomo di fiducia, già avvicinato alla squadra in estate, giocatore con grande esperienza e professionalità unita alla maturità per inserirsi in un gruppo rodato come appare in questo momento quello bianconero. Il secondo un atleta decisamente più offensivo e disposto a scendere di categoria sopratutto per giocare in una società con ambizioni.

Alex Ranuzzi, classe '86, attualmente alla Mens Sana di Siena

Alex Ranuzzi, classe ’86, attualmente alla A.Costa di Imola, potrebbe rivelarsi il colpo della Virtus Bologna

Per Amoroso pare essersi raffreddata la pista Eurobasket che offriva un biennale al giocatore: quindi torna d’attualità la pista Fortitudo.
Da Trieste giungono voci di un possibile arrivo di Juan Fernandez, visto lo scorso anno vincere il campionato con Brescia in sostituzione dell’infortunato Prandin.
Aggiungo alcune considerazioni personali, penso che tutte le Società attualmente in una posizione di criticità (Reggio Calabria, Scafati, Imola e anche Roseto) abbiano difficoltà a cedere dei giocatori per loro determinanti che andrebbero ad impreziosire altre formazioni con ambizioni finali.
Facciamo l’esempio di Roseto su tutte: Amoroso è richiesto, la situazione di classifica è tranquilla ma non sicura, avete la possibilità di tenervi il giocatore fino al 28 febbraio quindi per altre sei giornate di campionato che possono dire dodici punti in ballo che fate?  Personalmente io mi tengo il giocatore fino alla ventitreesima giornata.

Poi ricordo a tutti che esiste un’ultima finestra di mercato per l’inserimento di ulteriore giocatore, possibile fino a 48 ore dall’inizio dei play-off.
In detta finestra a mio avviso — considerando che parliamo di giocatori italiani o stranieri già vistati ( che stanno giocando in Italia ) – sarà possibile attingere ai roster di ben 17 squadre, sette della Serie A, dalla nona posizione alla quindicesima (la sedicesima retrocede in A2), e cinque per ogni girone della A2 in quanto dalla  nona  posizione alla tredicesima non vengono disputati nè i play-off (che saranno giocati dalle prime otto) nè i play-out (saranno giocati dalla quattordicesima e quindicesima dei rispettivi gironi). Ciò consentirà un bel valzer di giocatori.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *