Rinascita Forlì con l’ex bianconero Valli: adesso la salvezza è più vicina


La squadra romagnola, rivoluzionata da Gennaio in poi, sta cominciando ad ingranare sotto l’ottima guida di Giorgio Valli: 4 vittorie di fila allontanano la retrocessione

-di Calogero Destro-

Giorgio Valli, ex allenatore della Virtus, ora a Forlì, dove, dopo un inizio difficile ha conquistato 4 vittorie consecutive

Giorgio Valli si è seduto sulla panchina di Forlì il 30 Dicembre scorso: 7 sconfitte nelle prime 7 partite alla guida dell’Unieuro e una retrocessione che sembrava ormai ad un passo. Una squadra sul baratro, di fronte al quale,  a volte, si riesce a reagire. E’ quello che è successo ai romagnoli, sempre perdenti in campionato dal 27 Novembre 2016, prima della vittoria 91-77 ottenuta in casa contro Piacenza il 4 Marzo scorso. Nel turno successivo, i ragazzi di Valli hanno sbancato Recanati in uno scontro diretto fondamentale, riuscendo ad agganciare – e quindi sopravanzare in virtù degli scontri diretti – i marchigiani a quota 12 punti. Poi altri due acuti in altrettante gare, contro avversari di livello e in lotta nella bagarre playoff: in casa contro Verona (70-68) e in trasferta, sul parquet di Jesi (87-89). Una striscia aperta di 4 vittorie consecutive, che ha portato Forlì al penultimo posto, a soli 2 punti di distanza dalla terzultima piazza (occupata in concomitanza da Imola e Chieti, a 18 punti) che significherebbe salvezza senza dover passare dai playout.

La svolta-  Le vittorie, si sa, difficilmente arrivano per caso. Se poi si tratta di quattro gare in fila i meriti sopravanzano nettamente la fortuna. A sbloccare l’impasse della squadra di Valli, ci hanno pensato le cifre di alcuni giocatori arrivati in Romagna “solo” a Gennaio, ma che hanno già assunto un ruolo chiave nel roster: a partire dallae guardie tiratrici, Johnson, che viaggia a 19.5 punti di media – cifre confermate nelle ultime 4 gare – ed Agdeboye, che fa segnare 16 punti, 3 rimbalzi e 3.7 assist per gara; fino ad arrivare al contributo sotto le plance di Castelli (importantissimo soprattutto in difesa, ma al tabellino vanta comunque 8 punti e 4 rimbalzi) e all’apporto di Ryan Amoroso, autore di 12 punti e 8 rimbalzi di media in 7 gare. La mano di Valli comincia a vedersi: i giocatori lo seguono e l prossime 4 partite diranno qual è stato l’esito del percorso iniziato dal coach ex Ferrara e Virtus Bologna a Gennaio. La prossima gara sarà proprio contro le “V nere”, alla guida delle quali, la scorsa stagione, è stato protagonista in negativo, con la retrocessione in volata. Adesso una possibilità di riscatto, contro il passato più prossimo ma , probabilmente, più doloroso.

Print Friendly, PDF & Email


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *