Vecchi: “Inizieremo i playoff al Paladozza. Mercato? Nessuna ansia”


L’amministratore delegato Virtus Loredano Vecchi fa il punto della situazione al PG Basket in vista dei playoff

– di Marco Vigarani –

Loredano Vecchi, ad di Virtus Segafredo

Ospite questa sera de “Il Pallone Gonfiato Basket”, l’amministratore delegato di Virtus Segafredo Loredano Vecchi ha fatto il punto su vari temi d’interesse in casa bianconera. In primis ecco un quadro della struttura societaria: “Pietro Basciano ha svolto un ruolo importante in un momento critico, aveva annunciato da tempo le proprie dimissioni e resta un socio della Fondazione. Per la presidenza Daniele Fornaciari è di sicuro un candidato autorevole. La composizione societaria finale vedrà Segafredo Zanetti al 40%, la Fondazione poco sotto al 30% ed altri due partner al 15% circa. Uno è Parafinco che ha già versato“. Si passa poi ad una panoramica dal punto di vista commerciale e non solo con Vecchi che dichiara: “Abbiamo avuto un’importante conferma sostanziale di molti sponsor rispetto agli anni precedenti. Il main sponsor è cambiato anche perchè Segafredo aveva già manifestato interesse in passato. Aver costruito una struttura solida ed una squadra vincente che è andata oltre le previsioni iniziali ha sicuramente favorito l’interesse di Massimo Zanetti e Luca Baraldi. Di conseguenza è cresciuta anche l’ambizione visto che abbiamo davanti un orizzonte di grande serenità per il futuro“. A proposito di futuro, non si può non parlare del settore giovanile: “Per Virtus ha un costo di circa mezzo milione di euro ma con ricavi da NAS e sponsorizzazioni è quasi in pareggio. Il voto è largamente sufficiente, facciamo crescere ragazzi e continuiamo ad operare inserimenti importanti. Inoltre sono partiti i lavori per la foresteria che ospiterà sia ragazzi delle giovanili che della prima squadra e ci tengo a ringraziare IGD che sosterrà l’investimento immobiliare per poi dare la struttura in affitto a Virtus“. Tema ormai di stretta attualità è poi il campo sul quale la Virtus disputerà i playoff: “Abbiamo preso in considerazione la vicenda del Paladozza già dallo scorso agosto – spiega l’ad bianconero – sia per i playoff che per gli eventuali playout perchè Unipol Arena non poteva mantenere un’opzione così a lungo. Andremo sicuramente a giocare i primi due turni di playoff al Paladozza poi vedremo, ma intanto stiamo cercando la massima collaborazione con la Fortitudo perchè non vogliamo evidentemente invadere casa loro ma dovremo apportare qualche correzione per non giocare su un campo biancoblù“. A proposito di derby, Vecchi conferma anche la delusione di Virtus per l’anticipo della gara di ritorno: “Non siamo stati interpellati ma se avessimo condiviso il percorso che ha portato alla decisione non avremmo detto di no. Venirlo a sapere così ci ha indispettiti. La normativa generale inoltre a questo punto della stagione prevederebbe la contemporaneità degli incontri ed invece così non vengono favorite ovviamente nè Virtus nè Fortitudo ma solo chi giocherà dopo“. Nessuna conferma o smentita invece su possibili operazioni di mercato: “Noi siamo ovviamente attenti a tutto quello che sta succedendo, ma non abbiamo ansie e non ci sono nomi ai quali dedichiamo particolare attenzione“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *