Virtus avanti e Fortitudo speranzosa. Applausi per Ravenna, Treviso sul velluto


Il punto sui playoff LNP con la Virtus qualificata e la Fortitudo attesa da Gara4. Sorpresa Ravenna su Roma, tutto facile per Treviso

– di Alberto Bortolotti –

La situazione attuale dei playoff LNP

Squilli di tromba del basket petroniano da gara 3 della Fortitudo e dal turno passato dalla Virtus. Ma forse la copertina del play off va a Ravenna la quale, lungi dal soffrire dell’assenza di uno straniero, sbanca Roma e passa il turno. Si troverà di fronte la vincente di Biella-Verona, una bella sfida che chi considera decisa in partenza sbaglia. Nell’ottavo più “celebrato” la superstite uscirà stremata.

La serie che vedrà impegnata la Virtus contro Roseto mette di fronte le uniche due squadre che hanno contemporaneamente chiuso sul 3-1. Gli abruzzesi sono una piccola Fortitudo, con la quale sono anche gemellati.
La Segafredo ci arriva con un sacco di certezze ritrovate. Vince due volte in trasferta nel giro di 48 ore e lo fa sul campo della squadra più “difensiva” e forse più profonda come italiani. Poteva andare in difficoltà per l’assenza di Spissu ma ciò serve a consolidare la leadership di Gentile – che riceve un significativo elogio da Ndoja – e soprattutto a dare 20′ a un prolifico, importantissimo Lollo Penna, il più “sfrontato” dei cinni bianconeri. Il resto è ordinaria amministrazione di alto livello.

La Kontatto sbriciola una fiacca Agrigento esibendo un altro junior da segnalare, quel Campogrande che francobollò Umeh nel derby di ritorno, e chissà che il duello non ricapiti, un giorno lontano. Di sicuro il fortino difensivo di Boniciolli dà frutti più continui e questo vale tanto, agli occhi delle concorrenti. Gara 4 è in agguato e la serie pare sufficientemente segnata. Treviso si è sbarazzata subito di Trapani e attende la Fortitudo che le tocca in sorte a piè fermo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *